L’utilizzo delle mascherine non è obbligatorio, ma solo “raccomandato”


Avv. Angelo Di Lorenzo
Avvocati Liberi

Mettiamo in chiaro che l’utilizzo delle mascherine non è obbligatorio ma solo “raccomandato”, salvo che per gli ambiti previsti dal D.L. 24/22 per le scuole (sino alla fine dell’anno scolastico 2021-2022) nonché per quelli indicati dall’Ordinanza del Ministero della Salute 28 aprile 2022 , che ne prescrive l’utilizzo sui mezzi di trasporto pubblico, per gli spettacoli al chiuso e nelle strutture sanitarie.

Al di fuori di questi casi tassativi, l’utilizzo delle mascherine è solo raccomandato.

Ciò significa che nessuno può essere obbligato ad indossarle e che, viceversa, l’utilizzo della mascherina è lasciato alla totale sensibilità e discernimento delle persone, che dovranno valutare l’opportunità nel caso concreto, avuto riguardo alle condizioni di fatto che possono indurre a ritenere di essere in una situazione rischiosa che richiede una cautela attraverso l’utilizzo del dispositivo di protezione individuale.

Dunque nelle poste, nelle banche, nelle assemblee, negli uffici giudiziari, nei luoghi al chiuso, all’aperto, in quelli aperti al pubblico e nelle pubbliche amministrazioni non sussiste alcun obbligo.

Indossare la mascherina è un atto che deve essere necessariamente lasciato alla volontà dell’individuo, proprio perché investe la libertà personale e la tutela della salute del singolo, per cui una limitazione può essere disposta solo per legge, e mai lasciata alla facoltà discrezionale delle singole amministrazioni di poter provvedere con disposizioni specifiche, come ha scritto la Circolare del Ministero per la Funzione Pubblica 29 aprile 2022, n. 1 (https://www.funzionepubblica.gov.it/sites/funzionepubblica.gov.it/files/circolaremascherineventinoveaprile.pdf).

Per adesso di queste circolari non risulta alcuna emissione, ma qualora lo fossero verranno immediatamente impugnate per nullità, eccesso di potere e violazione della riserva di legge.

Nel frattempo impariamo a conoscere quali sono gli obblighi attuali, cosa dobbiamo osservare e cosa no, impariamo a tenere la schiena dritta contro gli sceriffi.

Chiunque pretenda di far indossare le mascherine alle persone (come anche esibire il green pass) fuori dai casi consentiti, oltre a meritare una risposta a tono, commette il reato di violenza privata.

Senza paura.

Se ritieni di essere al sicuro e che non ci sia bisogno della mascherina, non stai commettendo alcun crimine, sei nel giusto e nessuno può dire il contrario. Se invece ritieni ci sia bisogno, che sia meglio o opportuno, allora indossala con la stessa libertà.

Non ci vuole un obbligo di legge per farci lavare le mani e mantenere condizioni igieniche sufficienti!

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento