COME FARE LA SEGNALAZIONE ALL’AIFA PER EVENTI AVVERSI


Modello segnalazione reazioni avverse
elenco mail segnalazione

Più volte abbiamo sottolineato l’insufficienza e l’incompletezza della farmacovigilanza passiva con cui l’AIFA monitora i vaccini Covid-19.

La vaccino-vigilanza passiva “viene realizzata attraverso la raccolta e l’analisi delle segnalazioni spontanee di Aefi (da medici, operatori sanitari e dalle persone vaccinate), tramite le quali possono emergere segnali che necessitano di approfondimento (per essere smentiti o confermati e quantificati in termini di rischio), attraverso la conduzione di studi di farmacoepidemiologia” (cit. https://www.epicentro.iss.it/vaccini/VacciniFarmacovigilanzaItalia).
Semplificando: le reazioni avverse sono contate e valutate solo a seguito delle segnalazioni spontanee effettuate dai soggetti che hanno subìto l’effetto dannoso e/o dai loro medici.
Che la segnalazione possa essere effettuata direttamente dal cittadino è cosa nota a pochissimi…perché il mainstream e soprattutto il servizio pubblico di informazione tacciono.
Nella nostra esperienza abbiamo raccolto numerose testimonianze di soggetti che hanno subìto danni, gravi o lievi, in seguito al vaccino, senza che sia seguita una segnalazione all’AIFA; talvolta per non conoscenza e spesso per il rifiuto del medico.
Per questo abbiamo deciso di aiutare tutti coloro che hanno subito eventi avversi a segnalarli prontamente.
Sul sito https://www.aifa.gov.it/moduli-segnalazione-reazioni-avverse troverete la sezione dei “moduli di segnalazione di reazione avverse”, nella quale reperire la “scheda per il cittadino” che abbiamo riproposto in questa sezione per comodità di ricerca.
Si tratta di un modulo editabile di facile compilazione: unica accortezza sarà scrivere nella casella “nome del farmaco” il nome del vaccino come riportato nel foglio di vaccinazione che sarà stato consegnato dopo l’inoculazione del siero.
Come riportato in calce al modulo, esso dovrà essere inviato per FAX o E-MAIL o POSTA al Responsabile di Farmacovigilanza della propria ASL, i cui gli indirizzi sono presenti sul sito dell’AIFA (https://www.aifa.gov.it/responsabili-farmacovigilanza), anch’esso presente in questa sezione per comodità
Ecco fatto!
Segnalando si contribuirà alla reale informazione sulle conseguenze dannose di questi sieri e fornirete a noi Avvocati uno strumento in più per eventuali azioni risarcitorie.

Print Friendly, PDF & Email

Una risposta a “COME FARE LA SEGNALAZIONE ALL’AIFA PER EVENTI AVVERSI”

I commenti sono chiusi.