2021.12.21 – Il Grande Reset – di Roberto Martina

L’unico Grande Reset che serve davvero.

In forza del DL 172/2021, il novellato art. 3ter del DL 44/2021 estende l’obbligo di vaccinazione alle dosi di richiamo o c.d. booster a far data dal 15/12/2021.

Neanche il tempo di esprimere compiutamente contestazioni e incavolature varie in relazione ai fallimenti israeliani e albionici con i booster ed alla mancanza di dati attendibili che dimostrino l’efficacia dei soliti vaccini (tarati sul ceppo 2019) contro l’ennesima variante… che interviene l’OMS comunicando formalmente che “È probabile che i programmi con le dosi booster generalizzate prolunghino la pandemia invece di porre fine” alla diffusione del covid19. Situazioni come questa, di palese irrazionalità, si ripetono in continuazione da anni e da due in particolare.

Istituzioni pubbliche nazionali e sovranazionali esprimono atti normativi e/o pareri vincolanti chiaramente disarticolati, contrastanti tra loro e illogici. Il peggio è che la maggior parte della popolazione mostra di accettare passivamente tutto questo e riesce anche ad assegnare un senso logico ed effetti positivi alle azioni prese dai Decisori, abdicando così alle regole di prudenza del buon padre di famiglia.

La catastrofe che si sta abbattendo su di noi va letta invero nella volontà del Potere di piegare e destrutturare la ragione individuale e collettiva.

La convivenza dei cittadini da sempre fondata sulla grammatica della ragione, della razionalità e della logica ha lasciato il posto ad un radicale cambio di paradigma in base al quale, morta l’idea di un’obbedienza di ragione per cui “Siamo schiavi delle leggi per poter essere liberi” (legum servi sumus ut liberi esse possimus – Cicerone) sarebbe giunto il tempo della obbedienza all’irrazionale e al misfatto.

Mentre negli ordinamenti liberali le leggi sono il frutto di un accordo razionale tra cittadini e Stato, i provvedimenti normativi emergenziali e pandemici presuppongono al contrario la rinuncia alla ragione umana e alla logica con ciò rendendo incerti i confini e i limiti stessi di Bene e Male.

Nelle coscienze che nonostante tutto rivendicano il primato del buon senso, del senno e del discernimento, questo nuovo paradigma genera inevitabilmente sconcerto e profondo disagio.

Senza che sia necessario scomodare simulacri religiosi come l’Anticristo, infatti, è comunque evidente tutto il Male contenuto in una visione del mondo che eleva la contraddizione e l’irrazionalità a principi fondativi della convivenza civile e a canoni di obbedienza.

Nel momento storico che viviamo recuperare un rapporto di fiducia tra cittadini e Stato sarà estremamente difficile ma se ciò accadrà sarà inevitabilmente grazie al rispristino della Ragione al centro delle coscienze individuali e collettive e, soprattutto, delle istituzioni.

Questo spetta a noi ed è l’unico Grande Reset che davvero serve e per il quale siamo tutti chiamati a resistere e a impegnarci.

Macte animo!

https://www.adnkronos.com/terza-dose-oms-attacca-cosi-pandemia-non-finisce_5oLqVv6PjpzLCTFfShxN5i?refresh_ce

Print Friendly, PDF & Email

Categorie